OPERAZIONE DI VENDITA SUL GOLD

Salve :-),
 
Oggi ho aperto diverse operazioni sul mercato valutario, attualmente in corso, tranne un’operazione di vendita sull’oro.
Spesso, tradare il gold è difficile perchè è molto volatile ed è fortemente manipolato dai grossi Fondi d’Investimento e altri big finanziari. Di fronte a queste peculiarità è opportuno entrare con una leva finanziaria molto bassa per applicare un corretto money management. Ma tutte le operazioni chiuse in profit danno delle belle soddisfazioni economiche, infatti questa volta ho messo in saccoccia circa 65 pips. 
Dal punto di vista ciclico il prezzo del gold era posizionato nella fase ribassista di un ciclo settimanale e più precisamente nel 4° ciclo giornaliero, quindi ero alla ricerca di un punto su cui entrare short. L’ingresso è stato effettuato nella seconda metà del ciclo giornaliero in sintonia con l’open price e la media blu, lo stop loss è stato posizionato sul massimo giornaliero mentre il target sul minimo. 
 
A domani :-).

GIORNATA MAGRA

Buonasera :-),
 
Oggi la giornata di trading è stata un po magra, infatti ho effettuato solo un’operazione sul cambio euro-dollaro. Meglio poco che niente! Dopo le dolci parole di venerdì scorso del Presidente della BCE Mario Draghi, secondo le quali ci saranno nei prossimi mesi interventi sul mercato da parte della BCE diretti alla svalutazione dell’Euro, per frenare la deflazione europea e  far respirare le imprese comunitarie, il cambio eur-usd è passato in poche ore da circa 1.26 a 1.2350. Dal punto di vista ciclico, il crollo dell’euro è stato individuato dal 4° ciclo giornaliero. Oggi mi attendevo un piccolo respiro da parte del cambio in questione e quindi ero alla ricerca di un punto di ingresso per entrare buy, con un target minimo. Dal punto di vista ciclico il prezzo era nel primo ciclo giornaliero e l’entry è stato ottimizzato sui sottocicli individuati sul time-frame a 15 min. Il target è stato posizionato e raggiunto poco sotto i punti di pivot. 

OPERAZIONI DI FINE SETTIMANA

Salve :-),
 
Oggi dopo un bel po di tempo riporto sul mio blog la descrizione di due operazioni effettuate sul mercato valutario, aperte e chiuse in giornata. Come sempre l’apertura delle mie operazioni sono il risultato di una logica ciclica correlata da alcuni strumenti tecnici e grafici per ottimizzare l’entry e aumentare le probabilità di successo.
 
NZD-USD
Iniziamo dal cambio dollaro neozelandese Vs dollaro statunitense. In mattinata ho aperto una operazione di vendita, in quanto, secondo la mia analisi ciclica, il prezzo era posizionato nel quarto ciclo giornaliero ovvero in una fase di mercato in cui il prezzo DOVREBBE scendere. L’entry è stato ottimizzato in seguito all’analisi dei sottocicli individuati sul timeframe a 15 min, in seguito ho aperto la posizione al di sotto del open price. Il prezzo è andato inizialmente a target ma successivamente ha invertito il trend e con una sola candela oraria ha assorbito tutta la discesa precedente, segnalando una situazione particolare secondo la mia analisi ciclica.
EUR-GBP
La seconda operazione è stata un buy sul cambio euro Vs sterlina britannica, dove il prezzo era in piena fase rialzista, ovvero alla partenza del secondo ciclo giornaliero. Prima di partire al rialzo, il prezzo era congelato in una piccola fase di congestione. Per aumentare le probabilità di successo l‘entry è stato effettuato sia al di sopra della media che intercetta il ciclo giornaliero, sia sull’open price.
Buon fine settimana a tutti 🙂.