SELL EURO-DOLLAR

Salve :-),
In mattinata sono usciti una serie di dati macroeconomici  negativi riguardanti la zona euro, generando un indebolimento dell’euro contro il dollaro.

9:00 EUR
French Flash Manufacturing PMI
43.5 43.9 42.7
9:00 EUR
French Flash Services PMI
46.2 45.6 45.0
9:30 EUR
German Flash Manufacturing PMI
45.7 48.1 47.4
9:30 EUR
German Flash Services PMI
49.3 50.1 49.7
10:00 EUR
German Ifo Business Climate
100.0 101.5 101.4
10:00 EUR
Flash Manufacturing PMI
45.3 46.6 46.1
10:00 EUR
Flash Services PMI
46.2 46.5 46.1

Fonte: http://www.forexfactory.com/calendar.php

Dal punto di vista operativo attendevo un chiaro segnale short per entrare a mercato, segnale scattato in seguito all’analisi effettuata sui sotto-sotto cicli, per l’esattezza i 64° del ciclo giornaliero.
Visto la rapidità del crollo del prezzo ho preferito chiudere l’intera operazione sui punti di pivot e chiudere la mia giornata di trading con un bel gain 🙂


Ciao 🙂

FRAZIONARE LE USCITE

Salve :-),
Sta mattina si è avviato il summit a Bruxelles, ovvero la riunione del consiglio europeo nel quale si discuterà circa il futuro dell’Unione europea e in particolare sull’organizzazione e sulle competenze della nuova vigilanza bancaria.
Questo summit ha mantenuto il cross euro-dollaro in un range delimitato dai punti di pivot (PP e S1), rendendo l’attività di trading molto difficile.
La prima operazione, aperta ieri notte, è stata un sell su chiusura del ciclo giornaliero in seguito al segnale scattato sul time-frame ad 1H. L’operazione prevedeva 2 target, il primo sulla media mobile bianca del ciclo superiore, andato a segno e, dopo la prima presa di profitto ho spostato lo stop a pari per annullare il rischio di loss con un secondo target su S2, non raggiunto.


Successivamente ho aperto un’operazione buy su segnale scattato sui sotto-sotto cicli giornalieri sul time-frame ad 1min. Solitamente quando entro a mercato fisso diversi target per dilazionare le uscite, infatti in questa operazione ho fissato 3 target.
Il primo target è stata la media mobile bianca che contraddistingue il  ciclo superiore, sul quale ho chiuso il 50% della posizione e poi ho portato lo stop a pari per annullare il rischio di loss.


Il secondo target su PP, ovvero sui punti di pivot, in corrispondenza dei quale ho chiuso un’altro 25% dell’operazione


Il terzo e ultimo target è stato il massimo del ciclo precedente, dove ho chiuso il restante 25% dell’operazione


I punit sui quali decido anticipatamente i diversi target sono :

  • min-max cicli precedenti
  • media mobile che segnala il ciclo superiore a quello tradato
  • i punti di pivot (vedi qui)
  • alcuni livelli di fibonacci (vedi qui)

Ciao:-)





GOOD MORNING MISTER EURO

Salve :-),

Sta mattina siamo riusciti a mettere in saccoccia qualche pip di gain in prima mattinata cosi da concludere da subito la nostra giornata di trading :-), ciò è avvenuto in seguito ad una impetuosa ripartenza del 2° ciclo giornaliero, dove statisticamente prevalgono le forze rialziste.
Il primo buy a 1.29381 è stato aperto su segnale scattato sui sotto-cicli, mentre il secondo a 1.29561 su segnale del’oscillatore e precisamente sul massimo del ciclo precedente,nonchè massimo di ieri.
La salita è stata cosi veloce da non permettermi di mediare la posizione sui vari terget, infatti la prima cosa è stata quello di mettere lo stop a pari sul primo buy, e successivamente liquidare entrambe le posizione in zona pivot.

Ciao 🙂

GESTIONE DELL’OPERAZIONE

Salve:-),

L’entry a mercato deve essere sempre il risultato di un’attenta e accurata analisi, infatti è necessario stabilire anticipatamente dove fermarsi, sia per quanto riguarda i gain sia per quanto riguarda i loss.
Quando scatta un segnale di ingresso, in seguito alla combinazione di diverse variabili, di prezzo e soprattutto di tempo,nonchè dall’utilizzo degli indicatori opportuni, successivamente bisogna stabilire la perdita che siamo disposti a sopportare, quindi inserire uno stop-loss e poi i diversi livelli di target.
Per stabilire i diversi livelli di target utilizzo i supporti e le resistenze temporali (max e min di cicli precedenti) e il misterioso Fibonacci :-), infatti a seconda che si tratti di un ciclo ribassista o rialzista , cambiano sia i livelli che il modo in cui deve essere tracciato Fibo.
Preferisco avere diversi livelli di target in modo tale da poter splittare l’operazione su ciascuno di essi , infatti solitamente sul primo target splitto la parte più consistente, cosi da mettere in cassa qualcosa, e poi lascio correre l’operazione mettendo lo stop a pari,cosi da non rischiare più nulla, e sui successivi target splitto altre piccole parti.
Naturalmente tutto questo ragionamento deve essere adattato alla volatilità del momento e sopratutto al ciclo che si sta tradando, e quindi al time-frame relativo.

Ciao 🙂

FRATTALITA’ DEI CICLI

Salve :-),
In questo post vi descriverò brevemente la frattalità dei cicli, cioè, i cicli in borsa, e in questo particolare esempio sul cross euro-dollaro, presentano la stessa struttura sui diversi time-frame.

La mia analisi ciclica sfrutta questa caratteristica e mi permette di organizzare la mia giornata di trading a seconda del ciclo che vado a tradare. 
Attraverso questa caratteristica è possibile individuare i cicli sui vari time-frame utilizzando gli stessi settaggi degli indicatori-oscillatori e delle medie mobili,in pratica parto da un ciclo mensile, lo scompongo in cicli settimanali,poi in cicli giornalieri,poi in quarti di ciclo giornaliero, in 16° di ciclo giornalieri e infine in 64° di ciclo giornaliero.
Partendo dal ciclo mensile e passando per tutte le altre scomposizioni i settaggi restano invariati, ciò che cambia è la gestione degli ordini, ovvero il money management, quindi varia l’ampiezza degli stop-loss e dei take-profit.
La dinamica dei cicli, su qualsiasi time-frame non cambia!

Questo è un esempio di frattalità dei cicli sui cui ho aperto 2 operazioni buy, in particolare tradando i 16° e i 64° su time-frame ad 1 minuto


P.S. per ingrandire l’immagine clicca su di essa e poi tenendo premuto il tasto “Ctrl” ruota la rotellina del mouse

Ciao:-)

FAST SCALPING

Salve:-),

Oggi ho dedicato pochissimo tempo al trading, infatti ho aperto solo 2 operazioni veloci , rispettivamente un sell sul cross euro-dollaro e un buy sul gold.
Trado principalmente il cross euro-dollaro ma avvolte apro qualche trade anche sul gold, effettuando sempre l’analisi ciclica.

L’operazione sell sul cross è stata effettuata sfruttando una sua tipica inefficienza, ovvero che in seguito ad un’exploit di volatilità del prezzo, quest’ultimo tende a rimbalzare sui punti di pivot (per approfondimenti in merito a tali punti clicca qui ). L’aumento della volatilità è avvenuto pochi minuti prima dell’intervento del presidente della Bce Mario Draghi, nel parlamento europeo.


L’operazione di acquisto sull’oro, anch’essa molto veloce,  è stata aperta su segnala di ripartenza di un sotto-ciclo su tf ad 1 minuto, con target la media mobile bianca che indica l’andamento del ciclo superiore.


Ciao 🙂

G4 LONG

Salve :-),

Sta mattina non ho fatto scalping ma ho deciso di fare trading tranquillo,infatti ho deciso di tradare la ripartenza di un ciclo giornaliero, e più precisamente un 4°.
Statisticamente, tradare in long la ripartenza di un G4 non è conveniente perchè ci troviamo in un ciclo in cui, dal punto di vista del tempo, dovrebbero prevalere le forze ribassiste.
Tuttavia ho deciso di aprire ugualmente un’operazione buy per 2 motivi :

1. Il primo motivo è la partenza di un ciclo superiore, ovvero un ciclo mensile, perchè i cicli superiori       influenzano i cicli inferiori. Il ciclo superiore lo analizzo sul grafico daily.

2. Il secondo motivo è la forza marcatamente rialzista del ciclo precedente al G4, cioè il ciclo G3



Quindi,considerando questi 2 fattori ho aperto un buy ma con target il max del ciclo precedente.


Dopo il buy sul cross euro-dollaro ho aperto un sell veloce sul gold


 Ciao:-)

SCALPING PRIMA DEI DATI

Salve 🙂
Oggi, nel primo pomeriggio verrà rilasciato un dato macroeconomico riguardante l’Europa, ovvero il tasso d’interesse e solitamente, si verifica un aumento della volatilità, con ampie oscillazioni di prezzo.
Secondo le attese non ci dovrebbero essere modifiche e quindi il tasso resterà molto probabilmente fermo allo 0.75%. L’importanza di questo dato deriva dalla sua funzione, infatti indica il costo applicato dalla Banca centrale europea alle banche dell’Eurosistema per il finanziamento principale,in parole povere, quanto le banche devono pagare per ottenere un prestito dalla BCE.
In questo periodo il tasso è ai suoi minimi storici per stimolare la ripresa economica, cosi che le banche possano ottenere prestiti a buon mercato e successivamente erogarli alle imprese, cosi che queste ultime possano avviare progetti d’investimenti e quindi aumentare la produttività e posti di lavoro.

Tutto questo è previsto teoricamente, infatti in realtà le banche non stanno concedendo finanziamenti alle imprese, ma utilizzano i fondi per altro….e per che cosa?…lo spiegherò in un prossimo post 🙂

13:45 EUR
Minimum Bid Rate

0.75%


In seguito al rilascio del dato ci sarà la conferenza stampa della Bce, in cui probabilmente si verificherà un aumento della volatilità sui cross in euro, e in particolare sul cambio euro-dollaro.

14:30 EUR
ECB Press Conference


Nel frattempo ho aperto 2 operazioni buy in scalping, utilizzando sempre l’analisi ciclica e quindi sono entrato a mercato nel momento in cui è scattato un segnale statisticamente valido.

SCALPING EURO-DOLLARO

Salve,

Nuovamente sta mattina faccio un po di trading veloce, ovvero scalping , utilizzando i sotto-cicli sul time-frame ad 1 minuto. 
Ho aperto 2 operazioni buy  alla ripartenza di un 3° sottociclo dove statisticamente prevalgono le forze rialziste, e siccome si trada cicli piccoli e quindi molto veloci, è opportuno chiudere le operazioni con piccoli gain e quindi di pochi pip.
Solitamente faccio operazioni di scalping quando la situazione dei cicli superiori non è chiara e quindi, per ridurre il rischio e per avere una situazione più chiara, mi sposto su time-frame più veloci, solitamente sul 15min e sull’1min,   ottenendo anche qualche info sui cicli superiori.

Ora attendo l’uscita del dato delle 11:00 relativo alle vendite al dettaglio dell’Europa per cogliere eventualmente qualche buona opportunità di trading sul cross euro-dollaro.



Ciao 🙂
                                                                                             

SCALPING SU TF AD 1MIN

Salve:-)

In mattinata ho fatto un po di scalping sui sotto-sotto cicli , sul time-frame ad 1 min .
Lo scalping è un modo di fare trading molto frenetico, perchè bisogna prendere decisioni in brevissimo tempo, infatti le operazioni possono durare anche qualche minuto o anche meno, con stop loss e take-profit strettissimi.
Attraverso lo scalping, in virtù degli stop strettissimi, è possibile aumentare la leva finanziaria.

Queste sono 2 operazioni di acquisto, entrambe con uno stop-loss a 1.2891 ( 5-6 pip ),con target sulla trend-line tracciata sui massimi di cicli precedenti

Puoi trovare altre operazioni di scalping QUI e  QUI

Ciao 🙂